FORGOT YOUR DETAILS?

condivisione d’amore

La condivisione è l’ultimo grado di un lungo processo interiore che inizia
dalla presa di coscienza e dalla consapevolezza che esiste il “BISOGNO DI RICEVERE SANGUE”, la volontà
e la cultura civica ci portano poi a compiere
quel gesto magnifico che è la donazione di un bene prezioso: IL SANGUE.

L’opera è formata
da due mani
(marmo, travenino, etc)
che emergono da un mare di “indifferenza”, la mano destra
bianca e la sinistra scura ad indicare che la generosità non dipende dal colore della
pelle, dall’etnia o dal
sesso ma dalla
solidarietà di ogni essere umano.

Il movimento delle mani è deciso,
concreto a testimonianza della ferma volontà dell’atto, ma anche delicato nel
rispetto della sensibilità. Esse porgono un cuore trasparente (cristallo,
vetro, plexiglass, etc) nel
quale la luce illumina un piccolo cuore
rosso che si riempie
di vita svelando la sua vera
natura, la capacità
di portare il sangue a chiunque ne abbia bisogno
... ... gratuitamente ed in forma anonima.

Una dei gesti più alti e nobili che l’essere umano possa compiere.

1303

1264