FORGOT YOUR DETAILS?

elisir di lunga vita

Il detto popolare "bagno di sangue", che oggi sta ad indicare un grande spargimento di
sangue, ha origini molto antiche e decisamente diverse: citato persino nel papiro di Ebers e
nell'Odissea, indicava l'immersione di un soggetto in una vasca colma di sangue di animali
appositamente uccisi con lo scopo di fortificare l'individuo. Oltre a dargli vigore si riteneva
che il bagno gli facesse acquistare le caratteristiche dell'animale a cui era stato tolto il
sangue; ovviamente gli animali più utilizzati per questa procedura erano animali considerati
significativi, come ad esempio il toro per la forza o l'agnello per la mansuetudine.
Con questo stesso scopo, troviamo nella storia numerose altre testimonianze che
raccontano come il sangue fosse anche bevuto: per trasmettere la potenza si beveva il
sangue dei gladiatori uccisi nell'arena, mentre per rinvigorire i vecchi ed allungarne la vita
Marsilio Ficino ancora nel 1479 suggeriva di far bere loro sangue di giovani sani e forti.
Con questo disegno voglio ricordare le origini della donazione di sangue. Adoro le leggende
e tutto il bello che ne circonda.
La scultura può essere costruita a grandezza naturale i materiali per la vasca anche in
ceramica con i dettagli del toro e della pecora in silver decorazione moderna. Oppure con
altri materiali: marmo, bronzo, legno.
Ringrazio per questa opportunità per me stimolante artisticamente.
Grazie per l'attenzione.

385

1595