FORGOT YOUR DETAILS?

gocce di pace

Donare sangue è un atto umano di solidarietà e la solidarietà è la più grande ambasciatrice della pace.
Dare i colori dell’arcobaleno (il simbolo universale della pace, il “patto colorato” tra uomini e Dio) alle gocce di sangue è quindi un’idea semplice e immediata dello spirito che è dietro ogni donatore.
Il sangue donato protegge la vita e si dona in tutto il mondo.
Mettere quindi il mondo al centro delle gocce della pace e dare loro la forma di una grata che lo protegge è un’altra idea semplice e immediata.
Le lastre a forma di goccia sono disposte a ottaedro; lo spicchio mancante, l’ottavo, serve per dare maggiore visibilità al pianeta interno, anche perché diversamente sembrerebbe “prigioniero”.
La statua può avere qualunque dimensione.
Il materiale può essere di ogni tipo, purché in grado di mantenere la forma di lastra e assumere e mantenere i colori dell’arcobaleno (le gocce) e un minimo di colorazione da mappamondo (la sfera della Terra al centro).
Può essere appoggiata alla sua stessa base (resa un po’ piatta) o su un piedistallo cilindrico a piacere.

7

110