FORGOT YOUR DETAILS?

gocce di vita

Nella mia opera ho pensato di mettere in evidenza il gesto che ogni donatore di sangue compie: donare un po’ di sé stesso. La mano in alto simboleggia chi offre il proprio sangue, un gesto che viene dal cuore (per questo la brocca ha questa forma). Chi dona sangue non dona soltanto un fluido rosso ricco di eritrociti, di piastrine e di altre componenti. Chi dona sangue dona il suo tempo e parte della sua vita, che diventeranno il tempo e la vita di qualcun altro. Questo concetto è racchiuso nella clessidra, simbolo del tempo; essa viene alimentata da gocce di sangue, che per chi le riceve sono molto di più: gocce di vita. Le mani in basso rappresentano proprio chi ha ricevuto questo dono, qualcuno che magari grazie ad una trasfusione potrà sorridere una volta in più, potrà dire quel ti amo che non era ancora riuscito a dire, potrà tornare ancora una volta a vedere il mare o a sentire il vento sfiorargli le guance.. ..qualcuno che magari, grazie a questo immenso gesto d’amore verso il prossimo, potrà semplicemente dire “a domani”.
Per quanto riguarda i materiali dell’opera pensavo a pietra, marmo o simili per le mani, vetro o simili per clessidra e brocca e un materiale rosso e trasparente per il sangue. Inoltre le mani potrebbero essere collegate ad una struttura di sostegno realizzata con forme geometriche semplici. Le dimensioni potranno essere su scala reale o anche aumentate.

77

1126