FORGOT YOUR DETAILS?

l’albero del mondo

Tutto ha avuto inizio da una mela. La mela di Adamo ed Eva, il pomo della discordia di Eris, il frutto dell’immortalità conquistato da Ercole nel giardino delle Esperidi, la mela di Biancaneve, la mela di Isaac Newton o Guglielmo Tell. Tutte mele, le quali racchiudono un significato profondo e complesso. In quest’opera ho rappresentato una mela d’oro con una foglia rosso porpora: il cuore pulsante della nostra Terra. Simbolo di vita e conoscenza, la mela nutre, con la sua forza pulsante, le radici di un albero dalla chioma rossa che, in futuro, se alimentato dai gesti di umanità, donerà nuovi frutti ad una terra arida, sgretolata (una sfera di cemento in frantumi), e proteggerà il mondo con i suoi rami, come un mantello che ripara dal freddo. La vita, il sangue, la bellezza interiore e i legami sociali sono sempre più invisibili allo sguardo di questa odierna società che ostenta e palesa la sua sofferenza. Un grido di aiuto e di solidarietà che giunge muto alle orecchie dell’umanità. Donare la vita, il sangue, nonostante l’aspetto, l’orientamento politico, il genere, è un atto che può salvare la vita di milioni di persone. Una singola mela, una goccia di sangue, può nutrire un albero colmo di foglie che, a sua volta, darà vita a nuove mele e, di conseguenza, ad altrettante persone.

Materiale sfera: cemento ruvido esternamente (apparenza dell’osservatore), bronzo/ottone levigati internamente (interiorità dell’osservatore)
Diametro: 100-150 cm
Visibilità: 360°

1315

1204