FORGOT YOUR DETAILS?

sangue che unisce

Titolo: “Sangue che unisce”, la rappresentazione dell’intreccio delle due braccia allude al sostegno reciproco, la lastra che le circonda è appunto il sangue, il sangue che si dona unisce. Viene data importanza all’avambraccio, parte del corpo da cui si effettua la donazione, per questo ad unirsi sono le braccia stesse e non le mani, presenti comunque come simbolo di supporto e umanità. Il sangue gira attorno al tutto e sembra proprio esso a dare origine al moto di rotazione e di intreccio degli arti, come una forza invisibile
ma necessaria. Suggerisco come materiale del basamento (altezza 35 cm, larghezza e profondità 80 cm) la pietra serena, per la lastra spiraliforme (larghezza sulla base 55 cm, altezza 80 cm) acciaio Corten e le braccia in marmo bianco di Carrara.

96

341